venerdì 2 aprile 2010

In front of the wall


In front of the wall
The history has been told
So many years ago
Memory can’t recall, I know

I’m powerful and weak
A flake inside the wind
But I can take everything
Whatever possibly, here

Where is my home?
Inside my soul
And everything I know
Means only to grow

Is there my home
Now that is gone
The angel of my soul
I ask it to the wall, the wall

It’s time to tear
The paper of my fear
Written during the years
And put it in the joint, of the wall

And there is no faith
Apart from holy place
Where energy is flame
And burning you’ve became, awake

Where is my home?
Inside my soul
And everything I know
Means only to grow

Is there my home
Now that is gone
The angel of my soul?
I ask it to the wall, the wall


In front of the wall
My story can be told
‘cause I am one of those
Who believe in a God, or not?

Western Wall – Jerusalem, Israel – 22nd march 2010

10 commenti:

Daniel ha detto...

Di fronte al muro

Di fronte al muro
La storia è stata raccontata
Così tanti anni fa
Che la memoria non ricorda, lo so

Io sono potente e debole
Un fiocco nel vento
Ma posso prendere ogni cosa
Qualsiasi cosa è possibile, qui

Dove è la mia casa?
Dentro il mio spirito
E ogni cosa che so
Vuol dire solo crescere

C’è ancora la mia casa
Ora che è andato via
l’angelo della mia anima?
Lo chiedo al muro, il muro

È tempo di strappare
Il foglio della mia paura
Scritto negli anni
E metterlo tra gli spazi del muro, del muro

E non c’è fede
Che prescinda dal luogo sacro
Dove l’energia è fiamma
E bruciando si diviene consapevoli

Dove è la mia casa?
Dentro il mio spirito
E ogni cosa che so
Vuol dire solo crescere

C’è ancora la mia casa
Ora che è andato via
l’angelo della mia anima?
Lo chiedo al muro, il muro

Di fronte al muro
La mia storia può essere raccontata
Perché sono uno di quelli
Che crede in un Dio, o no?

----------------------

Muro Occidentale (o “muro del pianto”) – Gerusalemme, Israele 22 marzo 2010

Sonia Ognibene ha detto...

Bentornato con questi versi!
Mi piacerebbe se condividessi con noi cosa hai provato in questo viaggio.
Serena Pasqua a te, di cuore.

riri ha detto...

Caro Daniel, aspettavo il tuo arrivo per condividere le tue emozioni...
ti abbraccio mio giovane amico

Daniel ha detto...

Per Sonia
Grazie, sono qui per questo. Condividerò ogni cosa che la mia forza mi permetterà di tradurre in parole..
un abbraccio

Per Riri
Grazie cara. Spero sempre di continuare ad emozionare qualcuno per capire che c'è ancora vita in me.
un bacio

Gas ha detto...

Gli Angeli non vanno mai via. Forse siamo noi che ogni tanto non siamo più capaci di "sentirli". Basta darsi tempo, un po' di tempo.
Buona Pasqua anche a te, Ragazzo mio. Un bacio. Gas

P.S. Si paga tutto nella vita, ma qualche volta aiuta pensare che così possa non essere.

Fly ha detto...

Sento molta convinzione insieme alla musicalità in questa canzone...
Il cuore canta con te... e il tuo Angelo ti ascolta dall'alto del muro...
L'energia è così forte ed unidirezionale di fronte al muro che apre porte speciali...
che portano in alto il canto e l'anima... pur nella consapevolezza della nostra umanità.
Come allo stesso modo nella densità della terra e della pietra... si riconosce, qui, la profonda e antica sacralità del luogo...
GRAZIE PER TUTTO...
un abbraccio grande...
Fly

w ha detto...

grazie degli auguri, d. li ricambio. bella esperienza andare lì, immagino.
ciao w

Daniel ha detto...

Per Gas
Probabilmente hai ragione cara, spero presto di sentire di nuovo la voce del mio angelo. Quando sarò di nuovo degno di lei.
un abbraccio

Per Fly
Bella l'immagine dell'angelo che ascolta dall'alto del muro sacro...
grazie, mi ha commosso...
GRAZIE A TE
un abbraccio

Per Mr W
Sì è stata una bellissima esperienza, molto tosta, di quelle che non ti possono lasciare indifferenti. Ne avevo bisogno in questo momento.
un abbraccio
D.

Mario Robusti ha detto...

Si fa fatica davvero a credere a un Dio qualunque, davanti a quel muro.
Un abbraccio Dani, ci sentiamo presto

Daniel ha detto...

Per Mario
Davvero Dio è l'unica cosa per cui non si può essere qualunquisti. Soprattutto qui.
Un saluto Mr
D