mercoledì 20 agosto 2008

What I need most


I’m a soul scraping
The sky of a new world
There is no escaping here
Though I want

I’m a little seed
On a desert shore
Doesn’t matter if I
I will fall

Have I ever learned
What doesn’t mean to Love?
Have I ever earned
A moment of real Love?

My wheel has turned
Again over this road
What I need most
Is to learn how to grow

I am not waiting
Here to become old
I’m no more calling angels
They’ve not heard

And my words help me
In this difficult
Way full of obstacles
Life they call

Have I ever learned
What doesn’t mean to Love?
Have I ever earned
A moment of real Love?

My wheel has turned
Again over this road
What I need most
Is to learn how to grow

…I take my hand with my other hand
I can be my friend I don’t need an help…

11 commenti:

Daniel ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniel ha detto...

Di cosa ho più bisogno

Io sono un’anima che gratta
Il cielo di un nuovo mondo
Non c’è possibilità di fuggire qui
Anche se lo desiderassi

Io sono un piccolo seme
Su un paesaggio desertico
Non importa se io
Io cadessi

Ho mai imparato
Cosa significa Amare?
Ho mai guadagnato
Un momento di Amore reale?

La mia ruota ha girato
Ancora su questa strada
Ciò di cui ho più bisogno
È imparare a crescere

Io non sto aspettando
Qui per diventare vecchio
Io non chiamo più gli angeli
Essi non hanno sentito

E le mie parole mi aiutano
Lungo questa difficile
Via piena di ostacoli
Che chiamano vita

Ho mai imparato
Cosa significa Amare?
Ho mai guadagnato
Un momento di Amore reale?

La mia ruota ha girato
Ancora su questa strada
Ciò di cui ho più bisogno
È imparare a crescere

Prendo la mia mano con l’altra mano
Io posso essere mio amico e non ho bisogno di aiuto


(questo è il testo del pezzo scritto per i miei 28 anni.. che ho compiuto ieri.. 19 agosto 2008)

gabry ha detto...

Ci sono notizie di Maddy sul "suo" blog!

Fly ha detto...

"Ciò di cui ho più bisogno
È imparare a crescere"
quando si arriva in alto ricomincia la discesa... e poi di nuovo su...
come la ruota della giostra...
il percorso sembra sempre lo stesso... l'impressione è quella di invecchiare anzichè crescere...
Di cosa ho più bisogno?
dell'Amore... Amore per se stessi... Amore per la vita...
Amore... quello vero... solo quello
può trasformare un cerchio piatto in un una spirale verso il Cielo...
di un nuovo mondo...
A volte quest'Amore sembra solo una parola sterile... un angelo che non ascolta... e tutto, tutto
appare insulso e deserto... ma c’è sempre un nuovo giro di giostra...
non si può scappare… un altro anno, caro Daniel… una nuova chance…
un nuovo Amore…
Te lo auguro di cuore…
Fly

nienteebasta ha detto...

Te lo auguro anch'io Daniel.

Tanti Auguri per i tuoi 28, che a me pare un gran bel numero, ma io non non so niente di numerologia.

Un abbracio..

Anonimo ha detto...

Una lacrima nella inmensita della notte,un pugno di sofferenza,il strillare dei denti del sofrire come metafora al pianto del anima.due mani che prendonno il essere e una ragione che non capisce il cuore.Una lotta come dualida,dove la raggione vuole imporre la volunta del amore,ma un amore che sembra il urlo de un guerriero di battaglia.Un nobili che soffre,una roccia che anche se rege in piede con la sua fortaleza..vuole sucumbire davante alla tormenta,ma sa che la sua natura non lo concede perche la sua esencia e de un roble forte attraverso il tempo e una pitra istorica erguida come soberana nel tempo.Ma la rocca non capisce...perche una lacrima scivola nella sua inmensita ,e se domanda in quella battaglia di dualida,Che sarebbe meggio?la volonta a comandare la raggione o il amore a comandare le sue propie percepzione....Lui non lo sa...solo il tempo lo dira...ma la sua saggiezza lo resplandecera . un saluto sentito roccia. angelo.

Laura ha detto...

Imparare cosa significa amare. Me lo chiedo spesso anche io se so realmente che cosa significa amare qualcuno, dare a qualcuno tutta me stessa, tutto il mio cuore, tutta la mia anima... e tante volte sono costretta ad ammettere che forse ancora sono lontana dal conoscere la risposta. Perché l'Amore Vero, l'Amore Puro, l'Amore Assoluto non chiede niente, e niente pretende. E' Amore. Punto e basta. Da senza chiedere e gioisce per l'altro anche in assenza di una gioia per sé... Credo che la strada verso questo genere di comprensione e di consapevolezza sia davvero difficile da percorrere. Ma difficile non significa impossibile, e anche se sembra che a volte gli angeli non ascoltino... sai, io credo che in realtà sentano benissimo il nostro pianto, ma ci lasciano di proposito alle nostre lacrime -seppure a malincuore - perché dalle lacrime che versiamo e solo da quelle possiamo imparare a crescere.

Per i tuoi 28 anni... tanti tanti tanti auguri, anche se con qualche giorno di ritardo.

Un saluto e un abbraccio,
Laura

isottalamora ha detto...

Crescere è la più difficile delle arti,forse la più misteriosa.

Ti auguro di veder avvampare numerosi tramonti,di assaporare le promesse dell'alba...e di ridere.
Troppo spesso si sorride ad occhi bassi...ma la vita va schiaffeggiata con un sano bagaglio di risate.

Buon compleanno

Un abbraccio enorme

I'm back

Fabioletterario ha detto...

What I need most? The sea, right now...

desaparecida ha detto...

passo x la buonanotte....

Daniel ha detto...

PER ANGELO

Caro Angelo.. la tua stima.. espressa in modo così splendidamente emotivo.. sottende un'umanità straordinaria.. e mi rende molto orgoglioso..
grazie mille
grazie sempre
Daniel