martedì 23 dicembre 2008

Winter gloss


I can’t forget
The power of the winter wood
As I let
The shortest day just passing throw

Yes there is not the death
If you’re ready to get
Every little drop of life
And this sense of neglect
Is ‘cause I go’n to expect
Somethin’will not arrive

You said
That from the losses come the new
And I have
Lost everything but my sad mood

I hope you will be free
As spirits in the breeze
Under the new winter eye
I feel as little thief
Who steals his own gifts
To burn in this sacred night

This is new season
Have I got the reason, to live again?
I destroy my prison
Just to gain some freedom, to live again.

In my hands
I have the winter skies so blue
The clouds dance
Without leaving any clue

I leave the autumn alone
The earthquakes in my soul
Unmerciful it brought
I count now what I’ve got
All the crumbs and the odds
Painting the white winter gloss

This is new season
Have I got the reason, to live again?
I destroy my prison
Just to gain some freedom, to live again.

13 commenti:

Daniel ha detto...

La patina invernale

Non posso scordarmi
Del potere del bosco invernale
Mentre lascio
Il giorno più corto passare

Sì non c’è la morte
Se si è pronti per trattenere
Ogni singola goccia di vita
E questo senso di abbandono
C’è perché mi aspetto
Qualcosa che non arriverà mai

Tu hai detto
Che dalle perdite nasce il nuovo
E io ho perso
Ogni cosa tranne la mia tristezza

Spero sarai libera
Come gli spiriti nella brezza
Sotto il nuovo occhio invernale
Mi sento come un ladruncolo
Che ruba i suoi stessi doni
Per bruciarli in questa notte sacra

Questa è la nuova stagione
Ho qualche ragione, per vivere ancora?
Distruggo la mia prigione
Per guadagnare libertà, per vivere ancora.

Nelle mie mani
Ho i cieli invernali così blu
Le nuvole danzano
Senza lasciare alcuna traccia

Lascio solo l’autunno
Che i terremoti nella mia anima
Ha impietosamente portato
Io conto ciò che ho
Tutte le briciole e le probabilità
Dipingendo la bianca patina invernale

Questa è la nuova stagione
Ho qualche ragione, per vivere ancora?
Distruggo la mia prigione
Per guadagnare libertà, per vivere ancora.

venereubriaca ha detto...

Ti pensavo stamattina...Non sono molto presente ultimamente,ma sto facendo un giro nel tu blog per aggiornarmi...Scusami cmq e grazie per la tua presenza!
Un grande abbraccio

riri ha detto...

Caro Daniel....dirti ancora che sei bravo a scrivere..tanto lo sai già, te lo avranno detto in molti e poi le tue sembrano canzoni, fanno star male, ma anche sognare...


Dici parole amare
Anche se c'è speranza
Niente potrà eguagliare
Il tuo grido ..nel tempo
Eppur sogni, scrivi:
Lieto di..regalarti.

Grazie.

Fly ha detto...

Caro Daniel, credo tu debba lasciarla proprio andare... la tristezza... regalala... se non se ne va da sola...
e devi credere fermamente al nuovo... affinchè possa ogni giorno essere nuovo...
Domani un nuovo Natale...
Ti abbraccio forte...

Anonimo ha detto...

Una lettera bagnata come neve gelida arrivata nella vigilia di un natale,un leggere di vita.un uomo sdraiato di stivali neri,pantalonni nero e camicia bianca,sotto la ombra,l'minaccia di un albero con le sue rami di braccia,che privati di foglie fanno vedere gli occhi di un uomo che riflette con il suo sguardo al cielo,ascoltando la sua magia del natale...la sua musica nella fantasia di un natale.te uomo che se coppre con il lenzuolo della notte al abraccio dil firmamento,te uomo dei live ,che non ama le clasifiche e che attraverso la musica fai splendere non solo nella tua amata bretagna,il sentire spinto di una reflexione di vita,a te forte roccia che hai anche la fortaleza per golpirte a te stessa,ma sempre una roccia sdraiata che riflete con una lacrima come dono al cielo.un saluto sentito in queste natale oggi e sempre,da parte mia e della mia amata sempre amata terra lontana. Angelo.

Anonimo ha detto...

C'è,anche in te
la voglia di vivere
e la libertà
che appare quando Tu scomparirai
per renderti conto
che esiste solo un mondo
senza confini
e la tua identità
non ti servirà più per difenderti

Ti dedico i miei ultimi due versi


"Nell'oceano dell'Amore
non annega nessuno"


con la stessa voce
ti chiamo

Elisa

Il mio augurio per te è che tu possa abbandonarti alla pace che attende quelli che riescono a trovarla

Laura ha detto...

Non conosco la canzone che mi hai citato, ma voglio andare a cercarla... Oggi però passo per lasciarti un saluto speciale, e un augurio specialissimo, perché tu possa trovare un po' di serenità e di gioia, a partire da questo giorno per tutti i giorni a venire.

Un sorriso sincero e un Buon Natale di cuore
Laura

Anonimo ha detto...

TI lascio un pò del mio cuore amico mio..so che la tua giovinezza..la tua sensibilità mi regalerà una rigenerazione..
e cosi la scia della mia esistenza resterà nel tuo cuore per sempre..
potrò assoporare cosi l' eternità dell' amicizia
tvb..approffitò della mia età e dell' occasione per dirtelo quando ti sento amico e vicino..
Sii libero dolce uomo...lascia sciogliere le catene dalla paura di amare troppo..
un bacio dolcissimo e scusa una donna innamorata della vita e dell'Umanità...Maddy

jana cardinale ha detto...

E io ti lascio il mio abbraccio, che oggi non poteva mancare. Che deve spazzare via ogni strascico di pesantezza, di malinconia sterile, di solitudine senza candore. Un abbraccio caldo e forte come l'orgoglio del nuovo anno, che ci porterà, Daniel, grandi sorrisi.
TVB.

isottalamora ha detto...

Distruggi la tua prigione e aspetta il primo sole per spiccare il volo...le speranze a volte sono crudeli mannaie. Ma...potremmo vivere senza?

Ti auguro un Buon Natale e ti abbraccio forte

A.

desaparecida ha detto...

daniel ti abbraccio forte e potessi ti farei davvero le fusa per riscandare il tuo freddo e ricordarti che cmq qualsiasi cosa accade non si è mai da soli!

Un sorriso :)

Daniel ha detto...

PER ANGELO
Quando ti leggo, ripercorrere ciò che ho scritto, con la precisa sensibilità di un'anima grande, mi lasci sempre senza parole, in un muto ringraziamento che viene direttamente dal cuore e che non può essere espresso attraverso il linguaggio. Solo un GRAZIE, ma grande quanto l'oceano fra Dingle e Terranova.
Buon nuovo anno.
un abbraccio
Daniel

Daniel ha detto...

PER JANA
Mia cara, leggerti mi dà sempre un senso di calore e di amicizia fin nel profondo. Sono certo che il nuovo anno, almeno una cosa meravigliosa ce la porterà! Una splendida creatura..
Ti auguro uno splendido nuovo inizio.
Un abbraccio grande
Daniel