lunedì 29 ottobre 2007

My mask of gold


With my mask of gold I protect my soul
From the pirates that can sack my thoughts
Through my mask of gold I see the world
Flawless as it was a miracle

It’s a sober lie, it’s a sober lie

I can’t spread my wings because the gold
It’s so heavy for my strength of course
But the purple of my heart is so
So perfectly hidden from the gold

It’s a precious lie, it’s a precious lie

It is just a tango
Danced in the corners
Of a secret temple
Built with million lies

Of the truth the candle
I refuse to lit up
All the lies I handle
Oh they are so bright

I read my lies, I read your lies
I take comparisons
I bleed inside, I shine outside
The life is just a joke

I am bloodless ‘cause I pay this gold
With the power I catch by my own
No I don’t believe I’ve lost honour
It’s my way to fight this social war

With my goldest lie, with my goldest lie

It is just a tango
Danced in the corners
Of a secret temple
Built with million lies

Of the truth the candle
I refuse to lit up
All the lies I handle
Oh they are so bright

I read my lies, I read your lies
I take comparisons
I bleed inside, I shine outside
The life is just a joke

10 commenti:

Daniel ha detto...

La mia maschera dorata

Con la mia maschera dorata proteggo la mia anima
Dai pirati che possono saccheggiare i miei pensieri
Attraverso la mia maschera d’oro io vedo il mondo
Perfetto, come fosse un miracolo

È una menzogna sobria, una menzogna sobria

Non posso aprire le mie ali perché l’oro
È ovviamente troppo pesante per le mie forze
Ma il porpora del mio cuore è così
Così perfettamente nascosto dall’oro

È una bugia preziosa, una bugia preziosa

È soltanto un tango
Ballato negli angoli
Di un tempio segreto
Costruito con milioni di bugie

La candela della verità
Io rifiuto di accendere
Le menzogne che ho in mano
Sono così splendenti

Io leggo le mie bugie e le tue bugie
E faccio dei confronti
Io sanguino dentro e splendo fuori
La vita è soltanto un gioco

Sono esangue perché pago quest’oro
Con le energie che trovo da solo
No, non credo di avere perso l’onore
È il mio modo di combattere questa guerra sociale

Con le mie bugie più dorate, la mie più dorate bugie

È soltanto un tango
Ballato negli angoli
Di un tempio segreto
Costruito con milioni di bugie

La candela della verità
Io rifiuto di accendere
Le menzogne che ho in mano
Sono così splendenti

Io leggo le mie bugie e le tue bugie
E faccio dei confronti
Io sanguino dentro e splendo fuori
La vita è soltanto un gioco

Malù ha detto...

vivo le illusioni e da esse mi faccio vivere...Ma non ho il potere né la forza, né tantomeno la voglia di fermare ciò che dentro. Un bacio e buona settimana. :*

Laura ha detto...

Beh, chi non ha una maschera che lo soffoca e al contempo garantisce la sua sopravvivenza? Pirandello avrebbe molte cose da dire al riguardo...

Un abbraccio,
Laura

Daniel ha detto...

Cara Malù... la maschera banalmente protegge ciò che si ha dentro.. pur confinandolo nel proprio mondo interiore spesso..
Grazie...
Buona settimana a te
Un abbraccio
Daniel

Cloe ha detto...

Ah.. le tante maschere della vita! irrinunciabili, almeno per me. Da sempre. E non so se sarà per sempre. Le maschere per nascondere quella che sono davvero, per impedire di leggermi dentro, per evitare che qualcuno individuasse le mie fragilità.. e se ne servisse per ferirmi. Le maschere indispensabili per non soffrire.. o per non mostrare le sofferenze..
Mi piace quello che leggo! Grazie!
Ti bacio


PS: Dani, la verità è che non ricordi proprio come sia andata! Non hai messo sambuca nel caffe'.. per il semplice fatto che non trovi un goccio di sambuca in casa mia, nemmeno a pagarla. Quello che realmente è accaduto.. è che ti sei scolato il limoncello fatto a mano dalla mia mammaaaaaaaaaa!!!! e poi - in questo hai ragione - sei collassato sul mio divano rosso nuovo di zecca!!!

quetar ha detto...

di maschere e bluff...
ha! che bellezza questo post.
si sente cantare quasi, in italiano ovvio che in inglese o altro non so nulla.
e quasi mi ci batterei contro.
preferibile mostrare il grugno e prendere i pugni... sono un contatto.
di contro.

ire ha detto...

e poi un giorno ti accorgi che quell'oro non era così prezioso, era solo placcato e viene via grattandolo. Allora ti rendi conto che vai in giro sanguinando dentro e fuori ma nessuno lo vede.

DarumaFly ha detto...

Questa poesia è così vera...
non ha maschere...
deve essere stato liberatorio
scrivere queste cose...
è sufficiente leggerle per togliermi un po' d'oro addosso e sapere che anche gli altri luccicano tanto ...ma in fondo... hanno un cuore che soffre e gioisce
proprio come il mio...
Complimenti per le parole e per le immagini...

mai.esistita ha detto...

maschere... per proteggere il nostro cuore, la nostra anima, i nostri pensieri che immancabilmente vengono comunque fuori....
Dani, dolce Dani... perchè si sente quanto sei dolce, lasciati andare alla vita ed alle sue emozioni e non tenerle solo qui dentro queste pagine... (p.s. crepi quel lupo maledetto... ) notte Sabi

DarumaFly ha detto...

Ti ringrazio Daniel credo tu abbia centrato il messaggio del mio post! é proprio quello che volevo esprimere...
Ricambio l'abbraccio.