sabato 14 giugno 2008

Just a feather



Here I am trying to sing
My hands cold as iced winds
I am just a feather the life is transporting
To a Land still unknown as the reason to be

Over there I see mountains
The bells ‘round are ringing
I have the headlights pointed at the dark skies
No friend can share moments of awful delights

And it’s not mysterious
Behind me reasons are burning
‘cause there's nothing here to understand

I mistrust my freedom
But the chains are broken down
Nothing but my soul on which to count

Gravity it’s all that
Keeps me here going on to bet
Myself it is just an uncompleted puzzle
The missing tag makes everything so damn absurd

Let me here married with silence
Fear it is now on fire
It’s all real even if it is a strange dimension
I steer my body where it needs to go

And it’s not mysterious
Behind me reasons are burning
‘cause there's nothing here to understand

I mistrust my freedom
But the chains are broken down
Nothing but my soul on which to count

4 commenti:

Daniel ha detto...

Soltanto una piuma

Sono qui che tento di cantare
Le mie mani sono fredde come venti ghiacciati
Io sono soltanto una piuma che la vita trasporta
Verso una terra ancora sconosciuta come la ragione di esistere

Là sopra vedo montagne
E le campane stanno suonando attorno
Io ho i fanali puntati verso i cieli cupi
Nessun amico può condividere questa terribile delizia

E non è un mistero
Dietro di me le ragioni stanno bruciando
Perché qui non c’è nulla da capire

Io non mi fido della mia libertà
Ma le catene sono rotte
Niente se non la mia anima su cui contare

La gravità è tutto ciò
Che mi tiene qui andando avanti a scommettere
Io stesso sono un puzzle incompleto
La tessera mancante rende tutto così dannatamente assurdo

Lasciami qui sposato con il silenzio
La paura sta bruciando
È tutto reale anche se è una strana dimensione
Io guido il mio corpo dove necessita di andare

E non è un mistero
Dietro di me le ragioni stanno bruciando
Perché qui non c’è nulla da capire

Io non mi fido della mia libertà
Ma le catene sono rotte
Niente se non la mia anima su cui contare

Anonimo ha detto...

Ohi Dan, ma sei un bel tipo sai? :-) Cioè, io faccio una domanda e tu anziché rispondere me ne fai altre due? Ho capito, qui occorre un bel lavoro di squadra, che si sa, in due is meglio di uan! :-)
La testa pesante è un bel mattone da portare sul collo, sarà per questo che cammino leggermente protesa in avanti? Eppure gente che afferma che la leggerezza mentale ed emotiva sia possibile e che riesce pure a provarla ne conosco sai? Forse per questo, in questo momento difficoltoso, ho deciso di provarci, che 'sto mattone sul collo mi pesa davvero troppo. E poi voglio vedere come è "quella" vita lì, e visto che entrambi abbiamo capito che la nostra non lo è affatto vita, credo proprio potremmo darci una mano. Che ne dici, si fa? Io non lo so se mi schianterò al suolo, non sarebbe la prima volta e comunque non sono mai morta :-) ma sono davvero stanca, troppo stanca e stufa, stufa marcia di tutto questo peso che mi posto dentro. Buona domenica per domani. Un abbraccio affettuoso, da una che la saggezza non sa proprio cosa sia :-) Ma non dispero.
P.S. Se scrivi ancora una frase come questa "Nessun amico può condividere questa terribile delizia" o roba simile ti strozzo :-)))))))))) Gas

Fly ha detto...

Posso sottoscrivere il finale di Gas?

Un abbraccio...

altraepoca ha detto...

"io sono soltanto una piuma che la vita trasporta..." sono parole che sento dentro, il tuo blog è intenso e pieno di anima...passerò di qui...complimenti...
Altraepoca