lunedì 17 dicembre 2007

Dearest darkness



Insieme abbiamo osservato questa neve indecisa. Questi fiocchi leggeri che sembrano sfidare la gravità e tornare verso il cielo. Aprendo la finestra abbiamo annusato il profumo di legna bruciata aleggiare sui campi biancastri. E la luce del tardo pomeriggio scemare gradualmente. Ho atteso silenziosamente che tu tornassi da me, anche stasera. Ti sei avvicinata dolcemente e ti ho accolta con la sicurezza di chi ti conosce bene da sempre. “Dear darkness dear I've been your friend for many years”. Così non è cambiato nulla. La mia infinita adolescenza decrepita di speranze disilluse trova ancora in te la sua dimensione ideale. L’uomo che è in me si ritrae di fronte alla tua benevolenza e il ragazzo può di nuovo amarti incondizionatamente. Coprendosi di te. “Dear darkness dear darkness. Won't you cover, cover me again?”. Promettimi di nuovo che mi proteggerai dalla luce volgare che tenta di insinuarsi nella mia anima. Dimmi ancora una volta che non dovrò mai temere di essere squarciato dalla crudele vanità di questa vita. “Won't you do this for me? Dearest darkness and cover me from the sun”. Quando la luce decadente ha smesso di sorridere ipocrita al mondo ed è soffocata nel tuo abbraccio, mi sono sdraiato e in pochi minuti mi sei apparsa in sogno. In quello stato che viene dopo la veglia ma precede l’abbandono del sonno ti ho visto accanto a me, sorridermi maliziosa e sensuale. Io stavo con persone che tu non puoi conoscere e ti osservavo da sola, seduta in un tavolo appartato. Ti ho raggiunto abbandonando coloro con cui conversavo e ho lasciato che tu iniziassi a raccontarmi di noi, del modo in cui l’autunno sta lasciando posto a questo inverno di grafite. Le tue parole mi hanno stretto la gola. Come un cappio di seta nera. “And the words tightening. The words are tightening around my throat”. Di nuovo mi abbandono a te, ora che ho smarrito ogni senso e ogni direzione. E di nuovo ti chiedo di soffocare il mio desiderio e il mio amore, inutili ricami del cuore. Avvolgi l’amore come sai fare con la terra ogni notte. E lascialo senza respiro. “Around the throat of the one I love. Tightening, tightening, tightening. Around the throat of the one I love. Tightening, tightening, tightening”. E allora sarò di nuovo tuo, senza più riserve. Ormai la notte è fonda. Ci sei soltanto tu. Trionfante e sublime. Oscurità.
Le parti in inglese sono tratte da “Dear darkness” by P J Harvey

14 commenti:

La tua Cloe ha detto...

L'ho scritto.. lo penso..
sei geniale, Dani!
..... e non ho altre parole!


anch'io sono ancora qui, a pochi passi dal mio Morfeo personale. E ti ho anche scritto..

Bacio

Anonimo ha detto...

Neve e Oscurità...hai mai la sensazione che i tuoi pensieri, a volte, scorrano dentro a un'altra mente? E' quello che spesso succede a me, quando vengo qui e ti leggo, perchè attraverso le tue parole riesco a dare voce alle mie, a quelle che, incastrate in gola, non vogliono saperne di uscire, anche perchè mi manca proprio la capacità che tu hai, di "rivestirle" nel giusto modo.
Buona settimana Dan, buona settimana. Gas

Noalys ha detto...

ahhaah mi hai pure sognata che ti sorridevo maliziosa??? ahahah scherzo ovviamente ;P, ma sdrammatizziamo... Invece... Oscurità eh... senti, quando ha finito con te dille di passare da me vah... No perché mi sarei un po' scocciata dell'insonnia...
I need her... Justo to cover...
Un bacio.

Sabi ha detto...

ciao Daniel... ho letto tutto d'un fiato le tue parole e trovo che siano spettacolari... hai un modo di scrivere che mi affascina sempre di più... e tutta questa oscurità che tiri fuori non è può poi essere così oscura sai...
non so perchè, ma io sento altro, sento altre emozioni, altre parole, insomma un altro mucchio di cose dentro te... sento calore, sento affetto, sento partecipazione... insomma sento.
Ti mando un abbraccio dolcissimo amico mio... Sabi

La tua cloe ha detto...

Grazieeeeeeeeeeee
Sei un tesoro! Ma mica per dire..
Da quando ci sei, io mi sento - e sono - molto più ricca!
Grazie!

PS: dovresti leggere qualcosa. Ho appena postato..

Bacio e morso

Noalys ha detto...

Goodmorning!
Un bacio, il bacio del 18 dicembre. Che significa? Non ne ho idea. ;)

Noalys ha detto...

sai... qui ha un significato ben preciso, con le sue oscure motivazioni, ma in generale sono d'accordo... sì.
;)

Noalys ha detto...

ma sono le tue preferite perché sono oscure e ti fannoperdere la testa a capire?

Anonimo ha detto...

Probabilmente già lo sai, ma il 17 giugno '08 ci saranno i Radiohead all'Arena Civica di Milano...:-)Gas

La tua cloe ha detto...

In pace con me stessa e con il mondo.
Le lucine rosse sembrano più vive, questa notte.
Mi tieni stretta un po'? .. solo per ascoltare il battito del tuo cuore

Dolce notte

Ire ha detto...

la notte, la neve e l'amore credo ci faccia tornare un po' bambini, o adolescenti come dici tu. Silenzio, buio e calore.

traccedinchiostro ha detto...

eh si Daniele è sempre talmente bello leggerti che è un peccato che in questo periodo il tempo mi sia tiranno

buon tutto Daniele con allegato un grandissimo abbraccio
lella

Laura ha detto...

Ogni tanto mi vengono di queste impressioni estetiche, te lo devo dire per forza: "inverno di grafite" è perfetta, veramente perfetta.

Beh, resta da dire solo questo: se l'Oscurità fosse una donna, e potesse leggere le tue parole, sta' sicuro che si abbandonerebbe a te senza riserve...

Un abbraccio,
Laura

Fly ha detto...

Dearest darkness ho trovato questo post, per me, non di chiara lettura, ed è la prima volta che non riesco a commentarlo di getto alla prima lettura, sono tornata più volte e secondo me la chiave di lettura si trova nella frase
” Avvolgi l’amore come sai fare con la terra ogni notte. E lascialo senza respiro.” Unitamente all’immagine dei fusti degli alberi… che mi ricordano i tuoi disegni… che avevo visto un giorno, e mi sono ripromessa di tornarci con più calma ma non riesco più a ritrovare…
Sento molta potenzialità inespressa, Daniel in quei tronchi, senza chiome… in quella voglia che preferisci soffocare piuttosto che lasciare inespressa…
Daniel coraggio, ascolta e lascia fluire… anche l’oscurità… deve lasciare spazio alla luce dell’alba… è una ruota che gira… affidati e tutto fluirà con essa…
Se non ho visto giusto… perdona my darkness
Ti abbraccio caramente Daniel…
Fly