domenica 16 marzo 2008

Old youth



The snow is all melted
May be it’s the emblem
Of the new springtime

I search my own shelter
As a not young maiden
Does with her lines

It’s almost self evident
As beside a marvel
Where is going the time

The straight line is bended
And evaporated
Are the dreams so bright

The rippling story
Written by the holy.. time
Compulsive falling
Into the roaming.. ride

Inside my youth there is something of old
As in the blue the grey clouds can blow

I swallow mornings
Sons of the bloody.. fights
And while I’m crawling
I am saved by a.. night

Inside my youth there is something of old
As in the blue the grey clouds can blow

The wind strongly enters
In the room and helps
Me to find myself

I’m passing a level
Guess dead is the rebel
Now I am a bet

The rippling story
Written by the holy.. time
Compulsive falling
Into the roaming.. ride

Inside my youth there is something of old
As in the blue the grey clouds can blow

I swallow mornings
Sons of the bloody.. fights
And while I’m crawling
I am saved by a.. night

Inside my youth there is something of old
As in the blue the grey clouds can blow

6 commenti:

Daniel ha detto...

Vecchia Giovinezza

La neve è sciolta tutta
Forse questo è l’emblema
Della nuova primavera

Io cerco un mio riparo
Come una giovane donna nubile
Fa con le sue rughe

È quasi auto-evidente
Come (è evidente) accanto a una meraviglia
Dove sta andando il tempo

La linea dritta si è curvata
E sono evaporati
Tutti i sogni luminosi

La storia che si muove
Scritta dal sacro tempo
Il cadere compulsivo
Dentro la corsa errante

Nella mia giovinezza c’è qualcosa di vecchio
Come nel blu possono muoversi le nuvole grigie

Io ingoio mattinate
Figlie delle lotte sanguinose
E mentre sto strisciando
Sono salvato da una notte

Nella mia giovinezza c’è qualcosa di vecchio
Come nel blu possono muoversi le nuvole grigie

Il vento entra con forza
Nella stanza e mi aiuta
A trovare me stesso

Io sto passando di livello
Suppongo il ribelle sia morto
Ora sono una scommessa

La storia che si muove
Scritta dal sacro tempo
Il cadere compulsivo
Dentro la corsa errante

Nella mia giovinezza c’è qualcosa di vecchio
Come nel blu possono muoversi le nuvole grigie

Io ingoio mattinate
Figlie delle lotte sanguinose
E mentre sto strisciando
Sono salvato da una notte

Nella mia giovinezza c’è qualcosa di vecchio
Come nel blu possono muoversi le nuvole grigie

isottalamora ha detto...

Il dolore provvede ad invecchiare il cuore..si sa.
E nella giovinezza c'è sempre un po' di vecchiaia,così come nella vecchiaia continuano a persistere sprazzi di gioventù.
Danza tra opposti..antitesi...l'esistenza è impreziosita dalle sfumature.

"Sono salvato da una notte"... bellissima espressione.
Un grazie alle tenebre,che ci danno il permesso di piangere lontani da occhi indiscreti.

Un saluto

Fly ha detto...

Tu sei una scommessa?
Punto tutto su di te…
E quel sentirti un tutto… giovane vecchio,
giorno, notte.. nuvole e blu…
nel correre e cadere, nelle rughe di una nubile donna
nel tempo curvato… di una storia Sacra…
Vorrei essere nel vento…
Un abbraccio...

Fly

Noalys ha detto...

Nella giovinezza c'è la vecchiaia della giovinezza stessa...
Un bacio.

Fabioletterario ha detto...

Bello quell' 'ingoiare mattini'...! :-)

Elisa ha detto...

Guardare i nostri sogni è guardare noi stessi
è cercare di contrapporre qualcosa all'influenza del mondo,per poter dire ancora Io
e se stai cambiando,se entri nel cerchio,accetti il rischio
di poterti smarrire
di poter rinascere
Belle le immagini
un abbraccio
Elisa