mercoledì 11 marzo 2009

The illusion that I have to chose


Stasera le mie parole sono ancora più inutili del solito. Sotto a questo estremo plenilunio, l’ultimo di inverno. Che affoga il cielo. E poi si svuota nella mia stanza attraverso il cristallo che ho appeso alla finestra. Come posso esprimere con questi miseri simboli la vastità e la desolazione che mi stanno trafiggendo? Eppure le parole sono tutto ciò che ho. Per dire che vorrei capire quanto di me posso ancora decidere. Quanto invece sia già stato deciso. “Sometimes I feel so confused. I’m under the illusion that I have to chose”. Noi che continuiamo a camminare. Tra le combinazioni e le coincidenze. Senza sapere dove stiamo realmente andando. Noi, eroi codardi. Noi che sappiamo ignorare un’anima così grande da non stare dentro il nostro piccolo corpo. Noi che continuiamo a vivere senza conoscere il significato del presente. “The now is here, your happiness is real”. La luna canta il silenzio. L’assoluto silenzio del cosmo che batte esattamente il nostro stesso tempo. Ma che non sappiamo più ascoltare. E allora vorrei fermarmi per un eterno istante. Accanto alla luna. Accanto a chi sa fare sentire la mia anima a casa. “I love you always know the way..the way back home always is the same”.

Le parti in inglese sono tratte da “Big Jump” by Emiliana Torrini

6 commenti:

don luciano ha detto...

Ciao daniel,
Ti invito sul mio blog http://latraccia.myblog.it/ per ascoltare la mia meditazione "Non devi pregare". Ti aspetto.
un grosso abbraccio-
don luciano

Nicolanondoc ha detto...

Purezza matematica = amore
Ti abbraccio.
Nicola

Fly ha detto...

Le tue parole non sono inutili...
a me sono piaciute tantissimo stasera e mi hanno fatto compagnia... qui e ora... ed è stato un istante eterno...
Buona notte...
Fly

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie