domenica 1 marzo 2009

Fate could also fall


If I was oh lucky
I would find an abyss
To sink down my dark thoughts
To make lights coming home

If I was oh lucky
There would be just nothing
To turn off angels’ blow
To make myself glow … in front of the sense of loss

I only should be strong
There’s nothing to do more
I will fly where there’s no time nor space

The lies which I sleep on
Are whispers of fallen gods
I have to find out the time to be … me


If I was another
Man maybe a father
I should have the words
To colour my bones

If I was a prophet
Or just a true lover
Fate could also fall
Among mourners’ songs … but I’d feel myself at home

I only should be strong
There’s nothing to do more
I will fly where there’s no time nor space

The lies which I sleep on
Are whispers of fallen gods
I have to find out the time to be … me

8 commenti:

Daniel ha detto...

Il Fato potrebbe anche cadere

Se fossi fortunato
Troverei un abisso
Per affogare i miei pensieri cupi
Per fare tornare la luce a casa

Se fossi fortunato
Non ci sarebbe nulla
Che potesse spegnere il soffio degli angeli
Che potesse farmi bruciare … davanti al senso di perdita

Dovrei soltanto essere forte
Non c’è niente di più da fare
Volerò dove non c’è lo spazio e nemmeno il tempo

Le menzogne sulle quali dormo
Sono sussurri di dei decaduti
Devo trovare il tempo in cui essere … me stesso

Se fossi un altro uomo
Forse un padre
Io dovrei avere le parole
Per colorare le mie ossa

Se fossi un profeta
O soltanto un vero amante
Il Fato potrebbe anche cadere
In mezzo alle canzoni di coloro che piangono il lutto … ma io mi sentirei a casa

Dovrei soltanto essere forte
Non c’è niente di più da fare
Volerò dove non c’è lo spazio e nemmeno il tempo

Le menzogne sulle quali dormo
Sono sussurri di dei decaduti
Devo trovare il tempo in cui essere … me stesso

Cielo ha detto...

Ma tu sei te stesso...
Per questo è così difficile...
Un bacio grande.

Fly ha detto...

"I have to find out the time to be … me"
A volte non è solo questione di tempo… non mi sento libera di essere me stessa, spesso non mi sento libera neppure di scegliere la mia schiavitù…
Nella dimensione umana c’è una misura per tutto… ma questa misura è sempre contro la libertà di essere…
Perché senza misura non siamo… e con misura siamo diversi da quello che vorremmo essere…
Mio Dio … è vero… caro Daniel, meglio un abisso dove affogare questi pensieri assurdi… e volare dove non c’è spazio e non c’è tempo…
Ti abbraccio...
Buona settimana!
Fly

Anonimo ha detto...

La grazia che attribuisci alle mie parole è l'ennesimo onore che mi concede. La tua è vera grazia, vera levità che parla al cuore.
Grazie...
Alisenzapiume

Cielo ha detto...

Sì Dani, lo spazio e il tempo sono due dimensioni della stessa realtà.. E la terza siamo noi, strani esseri viventi, la profondità... :)

riri ha detto...

Pensieri profondi..indiscutibile Poeta...
non c'è una frase che non tocchi gli animi...che tu sai risvegliare..

siamo come folli
trascinati all'arca
ma quando ci sarà il richiamo
chi risponderà all'appello?

Eppure il volo è sinuoso, dolce, perfino agognato, però è un volo con le ali, come aquila che domina lo spazio ed il tempo dall'alto..
ti abbraccio e grazie

jas ha detto...

Tu sei tu non puoi essere null'altro che te stesso.
Di se e di ma non si vive e tu lo sai. Fiero di cio'che sei,prosegui dolce Daniel.

jas ha detto...

Un caro saluto Daniel, Buongiorno :)