martedì 10 marzo 2009

Purezza matematica


Le nuvole disegnano profili sordi
specchi convessi di altre dimensioni
su queste strade bagnate di sole
ma invase da lembi di vento

Ed io attacco le mie vene al cielo
distillo purezza matematica
scomposta in battiti elettronici:
come angeli suicidi sul mondo

4 commenti:

nienteebasta ha detto...

La matematica è dio. .
è poesia. . .

Gas ha detto...

Grazie Dan. Ricambio con affetto l'abbraccio. Al momento è tutto ciò che mi fa piacere fare...magari, prima o poi, riuscirò a scrivere di nuovo. Gas

Cielodiluglio ha detto...

purezza matematica...
si trova nell'universo.. non mi apparterrà mai, credo, sono troppo diversa.. :)

gettare la maschera? di solito lo si fa quando si è pronti per indossarne un'altra... ;)

bentornato Dani, un bacione.

Fly ha detto...

Una suggestione più forte dell’altra nelle immagini di questa poesia… splendida…
Sai, guarda caso, era un pensiero ricorrente di questo weekend, l’inconscio… che si suicida con la logica e la matematica…
Come gli angeli suicidi sul mondo… hai trovato un’immagine ineguagliabile…
Ti abbraccio…
Fly