lunedì 11 febbraio 2008

Forse è troppo freddo



Forse è troppo freddo
per potere cambiare:
attesa di notti e vetri appannati
per chi da sempre attende

Forse siamo ostili
come ladri di uova:
dai nostri nidi di realtà ossidati
guardiamo oltre la vita

Forse vetri infranti
stringiamo tra le mani:
abbraccio di sangue e ricordi violati
dal tempo radioattivo

Forse questo ricamo
che dolce ci ricopre
resterà monito nei giorni ammalati
d’inedia e d’abbandono

9 commenti:

Noalys ha detto...

I giorni ammalati d'inedia e d' abbandono...
Oggi è una giornata assai pesante. Di quelle che meglio che spengo il pc oppure lo incendio...
(non c'entra nullaeh, ma... L'occhio nella foto sembra quello di Tom Cruise... E'?)

Elisa ha detto...

Mi rende felice che leggermi ti faccia stare meglio
Ogni tanto scrivere serve a qualcosa,lo so
Abbi anche tu questa fiducia
Però bisogna arrivare a parlare di se stessi e del mondo nello stesso tempo
Bisogna aver trovato il mondo dentro di sè
E abbandonato il proprio dolore al suo destino
Ti abbraccio
Elisa

Siamo noi a farci più male

Noalys ha detto...

Ora sei tra i miei ringraziamenti ufficiali ;)
Quando il ragazzo segue l'uomo dentro di sé non è morto.. Inizia a Vivere davvero... Un bacio. E... Mi piacciono i tuoi commenti deliranti ;)

jana cardinale ha detto...

Daniel delle meraviglie, e dalle parole meravigliose. Ma tu vivi! Tu vivi perchè raccontare tante emozioni, liberare quest'ardore pesantissimo e farsi ricordare, così, come tu fai con noi, non lo si può di certo fare solo osservando, e contemplando il mondo che ci circonda...Si vive come si sa...si vive come si può, non c'è un modo per vivere, ma prima o poi l'inedia, senza accorgercene, farà spazio ad una voglia o un desiderio, e allora speriamo che ci sia la generosità a venirci incontro, grande quanto la tua dolcezza.

Sabi ha detto...

ecco questo sono questi miei giorni... ammalati d'inedia e d'abbandono... ma tu dolcezza hai ancora così tante cose da vivere e vedere... ti abbraccio (come io so, come tu sai)

Daniel ha detto...

Per Jana.
I commenti che lasci qui per me sono sempre così empatici e dolci che non basta ringraziarti sempre.. sempre di più.. per la tua attenzione e per sapere leggere e commentare col cuore.
Ognuno ha il suo modo di vivere.. il mio è intenso, ma spesso distruttivo.. non so se sia un buon modo di vivere.. non credo.. ma non ho risposte...
ti abbraccio
Daniel

Fly ha detto...

“Forse è troppo freddo per poter cambiare” mi fermo qui Daniel…
Hai ragione occorre calore per cambiare… e poi… quanto si può cambiare?
Cosa si può cambiare? Cosa deve cambiare? Cosa vuoi cambiare?
Le domande a volte aiutano più delle risposte… anche perché non esiste una risposta…
Ognuno ha la sua risposta… però ci si può trovare a percorrere le stessa strada per trovarla…
Ti abbraccio Daniel…
Fly

Noalys ha detto...

Allora, è guarita quest'influenza?

isottalamora ha detto...

E' triste leggere il tuo tormento...ma meraviglioso.