martedì 19 febbraio 2008

O un uomo?


Scalpita e sussulta
la mia adolescenza
impiccata
in questa stanza:
sola e tradita
dai millenni

Ne scorgo solo l’ombra
nel silenzio tragico
e spaventa
ma non sorprende,
come cristallo
che s’infrange

E sono un bambino
che si brucia le dita
o un uomo
nudo d’amore?
Illogicità
della vita

12 commenti:

jana cardinale ha detto...

Sei un cuore che sprigiona meraviglie, sei catartico e terapeutico come la libertà, sei infinitamente generoso con tutti noi che aspettiamo le tue parole come l'alba di ogni nuovo giorno...Grazie Daniel, mio caro Daniel.

isottalamora ha detto...

La vita è un logico,logicissimo,massacro.
Stamane mi ha tirata fuori dal letto questa consapevolezza limpida e disperata.

Un saluto

Daniel ha detto...

Cara Jana, sei un Tesoro, di quelli con la T maiuscola. Grazie mille per quello che mi dici. In effetti questa poesia, se così si può chiamare, ha avuto su di me un effetto che definirei proprio catartico. Ti abbraccio Miss Jana

Fly ha detto...

la logica è solo tua…

la vita non ne ha…

solo ombra, silenzio tragico, cristallo che si infrange…

Questa è la tua logica o è la tua vita?

Puoi trovare un'altra logica?

Solo un adulto può essere anche bambino…

un adolescente non lo sa…

puoi prendere le distanze da alcune logiche ed adottarne altre...



tragicamente vero e bello... come sempre.... Daniel...



Un raggio di sole....

Fly

Anonimo ha detto...

Sei tutte e due le cose, un bambino che si brucia le dita perchè ne hai tutte quelle curiosità che ti portano a scartabellare in ogni angolo di vita ed anche un Uomo nudo d'amore, perchè hai la grande capacità di sapere amare.
Un bel miscuglio insomma, si proprio un bellissimo miscuglio :-) Gas

Noalys ha detto...

distruggere perché si distrugge e basta. Capita. Colare cemento armato perchè non ci nasca sopra nemmeno la gramigna. Nemmeno per sbaglio, nemmeno per caso.

isottalamora ha detto...

Rassegnarsi è un po' morire...ma combattere contro i mulini a vento è da folli o, semplicemente, da eroi.
Ed oggi mi sento maledettamente normale e codarda.

Grazie per il passaggio

UN saluto

Isotta

Fly ha detto...

Mi hai offerto un altro spunto di riflessione… Sai perché il bambino si brucia le dita? perché pensa di essere onnipotente e sfida il fuoco.
E sai perché l’uomo è nudo d’Amore? Perché solo l’Amore è onnipotente! e non so se lo ha capito veramente... quando lo capisce è Uomo veramente... Cosa ne pensi?
Un abbraccio...
Fly

Anonimo ha detto...

daniel volevo solo salutarte e augurarte lo che nella mia ignorancia chiamo:una proyeccione sentida convinta giornalera.che la tua giornata in questa bella lotta e sfida quotidiana della vita sempre sia una luce che se riflette come tu la trasmette e la sai proyectare.ogni uno alla sua maniera..come la legge dil prisma de nichols,la luce parte e attraversa il cristallo in messo del buio..e prende la angulazione o la direzzione che tu vuoi dare nel quarzo della nostra vita.grazie dei vostri commenti che arrichisconno il nostro pensiero ,,grazie per la forma nobili de raccontare il tuo pensare...solo chi ha la casta del nobili la puo raccontare ..e tu sei un conte che la sai evidenziare.siete dei persone splendide in questa famiglia blog.scusa ma non ho un link,forse perche nel mio pensiero e la mia umili verita è la mia forma,nel mio spazio de sentirme libero,,senza volere toccare o ferire in buona fede nessuna susceptibilita.addmiro a tutti magici amici del blog che con il suo riflettere incoraggianno in queste duro e bello battagliare.di nuovo un poteroso saluto sentido grande conte e forza sempre al caminare..non con la stancheza fisica ma la potenzia nel tuo pensare.

Anonimo ha detto...

angelo.

Anonimo ha detto...

E' un raccontare
un dire che non è finito
perchè è a te stesso che rivolgi senza stupore
le note delle parole
e quell'adolescenza infinita che insedia col suo forte sentire la pacatezza della vera forza,quella che ti fa risorgere,che ti rende capace di aspettare,che trasforma i sogni in desideri,che non ha più bisogno di bruciarsi le ali
Un abbraccio

Elisa

Daniel ha detto...

Grazie DAVVERO Angelo, per quello che mi dici e che mi fa molto piacere, pur non credendo di meritarlo. Io scrivo per sopravvivere, per nessun'altra ragione.. e se questo può portare qualche luce a me, o a chi mi legge, ne sono ben felice.
Ti auguro il meglio che posso.
thanks
Daniel